Collega Insopportabile

Capita a tutti almeno una volta nella vita di dover lavorare con una collega che proprio non si sopporta, una persona che vuole sempre avere l’ultima parola, amicona del boss e malvagiamente pettegola.

Appena entra in ufficio e saluta con quella vocina stridula viene voglia di strozzarla.

Ma visto che questo non è possibile, qualche consiglio per vivere ogni giorno con lei senza commettere un omicidio.

Prima di tutto il suo modo di comportarsi da sapientona non è altro che un atteggiamento per nascondere ogni sua insicurezza. Cerca sempre di attirare l’attenzione perché ha bisogno che le persone l’ascoltino e la considerino. Per quanto questo concetto possa sembrare banale e non convincente, bisogna provare a sfruttare quella che può essere una sua debolezza a nostro vantaggio quindi, se la vostra compagna di scrivania eccede nelle dimostrazioni della sua sapienza voi ignoratela. Non servirebbe a niente, infatti, ribattere, cercare di smontare le sue tesi o altro, lei troverebbe sempre il modo per aver ragione quindi, ogni volta che solo apre il becco voi fate finta di non sentirla o se proprio risulta impossibile, senza neanche alzare gli occhi dal monitor fate solo un semplice sorriso costruito, un respiro profondo e annuite molto leggermente con la testa.

Il boss entra in ufficio e lei è sempre la prima a salutarlo, lo aiuta a togliersi la giacca e gli porge il caffè? Voi superatela. No, non diventate anche voi la leccapiedi del capo, stringete di più i rapporti con tutti gli altri colleghi. Portate in ufficio una scatola di cioccolatini e condividetela con tutti e, mentre li offrite anche a lei ditele: “Lo porti tu uno al boss? Di sicuro se lo riceverà dalle tue mani lo apprezzerà di più”

Quel cioccolatino le lascerà un po’ di amaro in bocca perché, per fare felice il capo, avrà comunque fatto da vostra cameriera.

Non è essere cattivi e voler innescare una guerra fra le scrivanie, ma se questa proprio non capisce quando è il momento di farla finita qualcuno dovrà aprirle gli occhi no?

Ora lei sarà un po’ più demoralizzata e di sicuro anche molto più incattivita nei vostri confronti quindi cosa fare? Non spettegolate mai e poi mai di lei con nessuno. Probabilmente tutti avranno notato che non siete miglior amiche e che vi da sui nervi, ma fra il farlo credere e confessare c’è una bella differenza. Lasciate che sia lei a parlare male di voi e quando un collega viene a riferirvi cosa gli è stato detto da lei voi non dategli nessuna importanza, ma commentate che: “in un ufficio è normale non avere lo stesso rapporto di simpatia con tutti”. Risultato? Non riuscirete sicuramente a far cambiare atteggiamento alla vostra insopportabile collega, ma saprete di esservi comportati nel modo più giusto.

This Post Has One Comment

  1. Pingback: Quando ci si mette la collega insopportabile | ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *